Taranto travolto a Cerignola. Panarelli: “Prenderei tutti a calci, me per primo”. Giove: Ripartiremo da un altro mister, magari in Lega Pro”

Taranto travolto a Cerignola. Panarelli: “Prenderei tutti a calci, me per primo”. Giove: Ripartiremo da un altro mister, magari in Lega Pro”

Serviva il miglior Taranto, ha giocato quello peggiore. Lento, fiacco, senza idee.  Il Cerignola ha dominato, Loiodice ha fatto ciò che ha voluto: la squadra di Panarelli esce tecnicamente umiliata dalla finale di questi play off utili per eventuali ripescaggi in Lega Pro.


Una bella stagione che finisce con un pesantissimo 5-1, risultato pesante e inusuale che resterà nella storia rossoblu.  La gara non è mai stata in equilibrio, il gol del Taranto è giunto casualmente grazie al solito D’Agostino che anche a fronte di una gara grigia è riuscito ad inventarsi una giocata. Almeno una. Il Cerignola è stato superiore su tutti gli angoli del terreno di gioco, il punteggio del resto non mente. Peccato, perché cala rovinosamente il sipario sulla stagione che ha visto la squadra di Panarelli protagonista sino alla fine, gruppo  capace di conquistare 71 punti arrendendosi solo a quel Picerno che da gennaio ad aprile non ha perso una gara. E ha vinto in prima battuta su tutti, salendo in C. Questi playoff erano utili per segnare la graduatoria degli eventuali ripescaggi. Il Taranto ha perso in finale. Sarà l’ennesima estate di annunci, speranze e burocrazia…



Panarelli, negli spogliatoti, parla da mister, da ex calciatore e da tarantino. E chiede scusa. “Senza voglia di giocare, senza prepotenza agonistica non si va da nessuna parte. La colpa è mia perché sono l’allenatore. Come disse Lippi dopo la sconfitta dell’Inter con la Reggina? Prenderei tutti a calci. Me per primo” aggiunge Panarelli, chiudendo con rammarico una domenica da dimenticare. “Chiedo scusa alla città, ai tifosi, al presidente. non si può giocare così, non si può arrivare così alla partita più importante della stagione”.

Anche il presidente Giove si scusa con i tifosi. “Non ci sono giustificazioni. Si può perdere ma non così. Il Taranto oggi non è sceso in campo, non salvo nessuno”. La società ha comunque annunciato di voler puntare al ripescaggio in  C. Ma si ripartirà da un altro allenatore. “Ringrazio Panarelli per l’ottima stagione – ha detto Giove dopo la gara –  porteremo a Taranto un allenatore di esperienza e che ha già conseguito vittorie importanti”.

 


Annunci


Dove andare a Taranto

Magno Greci ed Etruschi, una mostra al museo MArTa di Taranto
from to
Scheduled
Potenza, Festival dei 100 scalini: il programma
from to
Scheduled
MArTA, in diretta social una conferenza sulla Taranto rupestre
Scheduled