Pubblicato alle ore 13:16

Infiltrazioni mafiose? Il Viminale manda gli ispettori al Comune di Manduria

Infiltrazioni mafiose? Il Viminale manda gli ispettori al Comune di Manduria

Tecnicamente si chiama “accesso ispettivo antimafia“. Lo dispone il prefetto su mandato del Viminale. A Taranto, nei giorni scorsi, e se ne ha avuto notizia poco fa, il prefetto ha nominato una commissione che per tre mesi farà lo screening al Comune di Manduria.


Il comunicato di Palazzo del Governo non è allarmista ma certamente inquieta. In relazione a recenti iniziative giudiziarie, si legge, Roma ha ritenuto sia utile verificare alcuni ingranaggi della macchina municipale di Manduria. C’è il sospetto di iniltrazione di stampo mafioso. Donato Cafagna, prefetto che areriva dalla terra dei fuochi,  ha conferito l’incarico al capo della Mobile di Taranto, il vicequestore aggiunto Carlo Pagano, al viceprefetto Maria Ruocco e al funzionario del Provveditorato per le Opere Pubbliche di Molise, Campania, Basilicata e Puglia, Maurizio Di Monte. L’ìincarico è trimestrale e porogabile per altri tre mesi.



Un atto molto importante, quello assunto dal ministero dell’interno. Seguiranno ulteriori dettagli e aggiornamenti… 

doc08589220170828115203 (1)

Annunci

Dove andare a Taranto

MarTA in musica, ecco la rassegna
from to
Scheduled