Pubblicato alle ore 18:33

Ilva e porto, Renzi incontra a Lecce i sindacati di Taranto

Ilva e porto, Renzi incontra a Lecce i sindacati di Taranto

Si parla di Ilva e di porto di Taranto su “Destinazione Italia”, il treno Dem che sta percorrendo lo Stivale. Una delegazione di sindacalisti ionici salirà sul convoglio a Lecce e discuterà con Matteo Renzi mentre il treno si dirige a Grottaglie, dove è atteso per le 21 circa. Non tutte le federazioni confederali hanno accolto l’invito del segretario democratico. Tra i metalmeccanici solo la Uilm è presente, mentre a rappresentare i lavoratori portuali sono UilTrasporti e Fit Cisl.


I sindacalisti avranno più o meno un’ora di tempo per sviscerare due temi di grande importanza e di grande attualità, da cui dipendono le sorti di migliaia di lavoratori. Fortissime sono anche le connessioni con la tutela dell’ambiente e della salute visto il fortissimo impatto ambientale delle acciaierie che sono al centro del processo Ambiente svenduto in corso a Taranto.



i parlerà, inevitabilmente, degli oltre 4000 esuberi annunciati da AmInvestCo, di cui circa 3300 nello stabilimento ionico e sopratutto di Jobs Act. La nuova proprietà dell’Ilva, infatti, prevede di riassumere tutti i dipendenti (circa 10mila) con le regole del Jobs Act, con perdita dell’anzianità e di salario. Ipotesi fermamente respinta dai sindacati (anche se qualche braccia comincia ad aprirsi). Il porto di Taranto è oggetto di un massiccio intervento di potenziamento infrastrutturale, ma dopo l’abbandono di Tct, si avverte la mancanza di uno o più player nazionali e internazionali.


Annunci

Dove andare a Taranto

MarTA in musica, ecco la rassegna
from to
Scheduled