Pubblicato alle ore 13:35

Già mille abbonamenti, il Taranto Opera Festival piace

Già mille abbonamenti, il Taranto Opera Festival piace

Con La Bohème si avvia il nuovo cartellone del Taranto Opera Festival che si compone di tre opere e un gran galà lirico.


L’opera sarà rappresentata il 6 dicembre (ingresso ore 20 e sipario ore 21) e il 7 dicembre (recita pomeridiana, ingresso ore 15 e sipario ore 16; recita serale ingresso ore 20 e sipario alle ore 21).  La regia è curata da Luigi Travaglio ed il direttore dell’opera sarà Simone Maria Marziali; il maestro del coro Tarenti Cantores (composto da venti elementi) è Tiziana Spagnoletta; Roberto Ceci sarà il direttore del Coro di voci bianche dell’Istituto San Giovanni Bosco. Suonerà l’Orchestra del Taranto Opera Festival. Personaggi e interpreti: Mimì – Fulvia Mastrobuono (1º e 3º recita) – Giulia Piacentini (2º recita); Musetta – Polina Volfson; Rodolfo, poeta – Ugo Tarquini; Marcello, pittore – Pedro Carrillo; Schaunard, musicista -Graziano De Pace; Colline, filosofo – Michele Antonetti; Benoît, il padrone di casa – Mauro Utzeri; Parpignol, venditore ambulante – Zitao Wen; Alcindoro, consigliere di Stato – Mauro Utzeri; sergente dei doganieri – Wei Linghao; doganiere – Stefano Quibrino.



Coro Tarenti Cantores
Tiziana Spagnoletta – Maestro del coro
Coro di voci bianche dell’I.C. S.G. Bosco
Roberto Ceci – Maestro del coro
Stefania Paparella – Assistente alla regia
Angela Massafra – Direttore di palcoscenico
Chiara Plomitallo – Maestro collaboratore
Arianna De Pasquale – Maestro alle luci e ai sopratitoli
Damiano Pastoressa – Scene
Silvia Giancane -Scenografa
Sartoria Shangrillà – Costumi
Barbara Screti e Alessandra Longo – Trucco (Abpromakeupacademy)
Olga Saltalamacchia – Parrucco
Flavio Franco – Fotografo di scena
Valerio Giorgio – voce narrante fuori campo

 Il maestro Paolo Cuccaro, direttore artistico del Taranto Opera Festival e il maestro Pierpaolo De Padova, direttore generale, commentano con soddisfazione l’avvio del nuovo cartellone operistico. L’opera lirica piace e trova a Taranto sempre più consenso di pubblico. Lo confermano i numeri: “Sono stati venduti oltre 1000 abbonamenti – dichiarano Cuccaro e De Padova – un successo e una dimostrazione di fiducia da parte degli appassionati del melodramma ed attenti spettatori che ci rende orgogliosi e, per il futuro, ci sollecita a migliorare sempre di più la proposta musicale del Taranto Opera Festival”. Dal 15 novembre sarà possibile acquistare anche i biglietti singoli. 

Il programma della stagione operistica invernale 2022-2023 si articolerà nelle quattro proposte con recite in più date. Le opere si svolgeranno al Teatro Orfeo di Taranto; il galà lirico si terrà invece nella Concattedrale Gran Madre di Dio.


A gennaio, il Taranto Opera Festival si sposterà dalle sonorità e dallo stile del melodramma italiano, ad una delle composizioni simbolo della storia operistica europea: il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart. Sarà portato in scena il 17 gennaio 2023 (ingresso ore 20 e sipario ore 21) e 18 gennaio (recita pomeridiana, ingresso ore 15 e sipario ore 16; recita serale ingresso ore 20 e sipario alle ore 21). Il direttore sarà Jimmy Chiang. Sarà dedicato all’amore il galà lirico di San Valentino Musichiamoconmusiche di Mozart, Verdi e Puccini. Si svolgerà il 14 febbraio (inizio ore 21) e 15 febbraio 2023 (due spettacoli, alle ore 16 e alle ore 21). Le arie più famose dedicate all’amore e alla passione, saranno interpretate dal soprano Maria Laura Iacobellis, dal mezzosoprano Marianna Vinci, dal tenore Ugo Tarquini e dal baritono Luca Simonetti. Il Taranto Opera Festival si chiuderà con l’opera “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi, con recite il 21 marzo (ingresso ore 20 e sipario ore 21) e 22 marzo 2023 (recita pomeridiana, ingresso ore 15 e sipario ore 16; recita serale ingresso ore 20 e sipario alle ore 21). Direttore sarà Lorenzo Bizzarri.

from to
Scheduled appuntamenti, dove andare Eventi Musica

Annunci

Dove andare a Taranto