Pubblicato alle ore 18:10

“Biologico è… natura”, il progetto del Wwf fa tappa in provincia di Taranto

“Biologico è… natura”, il progetto del Wwf fa tappa in provincia di Taranto

Arriva in Puglia “Biologico è… natura!” il progetto del WWF Italia e di Federbio che permette a tutti di scoprire il valore dell’agricoltura biologica visitando le Oasi del WWF.


La tappa pugliese di “Biologico è… natura!” si terrà, alle ore 10.00 di domenica 19 marzo, presso l’Oasi WWF Monte Sant’Elia che, ubicata in agro di Massafra sulla Strada Provinciale Mottola-Martina Franca, è il Centro Visite del Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine” (info 3206067922 – trulliegravine@wwf.it).



Con “Biologico è… natura!” il WWF Italia ha accolto l’invito di FederBio per una collaborazione finalizzata alla divulgazione del valore dell’agricoltura biologica per la conservazione della natura e la salute delle persone e del Pianeta. WWF Italia e FederBio hanno così sottoscritto da tempo un protocollo d’intesa per la realizzazione di iniziative comuni e questa attività vuole concretizzare questa collaborazione valorizzando il ruolo del sistema delle Oasi WWF per la sensibilizzazione dei cittadini sulle esternalità positive dell’agricoltura libera da sostanze chimiche di sintesi.

In occasione dell’evento presso l’Oasi Monte Sant’Elia, inoltre, sarà presentato anche “Nature Guardians”, l’iniziativa che vede nuovamente insieme Huawei Italia e WWF Italia in un progetto destinato a sostenere lo sviluppo sostenibile in agricoltura e la salvaguardia della biodiversità attraverso la tecnologia, con l’installazione di sensori nei campi, un’attività che interesserà anche questa zona.

Anche con questa attività entra nel vivo la convenzione tra la Provincia di Taranto e il WWF Trulli e Gravine finalizzata a potenziare il sistema di gestione delle Oasi e dei Centri Visite presenti nel Parco “Terra delle Gravine”, una delle aree naturali più suggestive della Puglia. La manifestazione inizierà con i saluti di benvenuto Michele Mastromarino, presidente WWF Trulli e Gravine, Fabrizio Quarto, sindaco di Massafra, Paolo Lepore, consigliere della Provincia di Taranto – Autorità di gestione Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine, Lara Marchetta, delegato regionale WWF Puglia, e Nicolò Carnimeo, presidente comitato scientifico WWF Puglia.


Seguiranno le relazioni di Franco Ferroni, Specialista Senior biodiversità Ufficio sostenibilità WWF Italia, su “L’agricoltura biologica e le strategie UE del Green Deal”, Gianpasquale Chiatante, e Gianni Grassi su “Il Progetto Guardiani della Natura: indagini bioacustiche per un’agricoltura sostenibile”, Giovanni Tammaro su “Comunità dell’Arca: pionieri dell’agricoltura biologica in Puglia”, Angelo Cogotzi su “Agroecologia Sperimentale: progettazione e realizzazione di un Orto Sinergico”, Dr.ssa Gabriella Delia “I valori aggiunti dell’autoproduzione naturale rispetto al cibo biologico acquistato”, Dr.ssa Claudia Cogotzi Chloris su “Aspetti salutari del cibo naturale” e, infine, Rosita Tinelli e Gianni Dimitri su “Esperienza diretta nella conduzione di un Orto Sinergico”. (CREDITS: foto fornita da ufficio stampa dell’evento)


Annunci

Dove andare a Taranto

Poltronissima al Tarentum, titoli e date della rassegna
from to
Scheduled
Mysterium Festival 2023, il programma
from to
Scheduled
Taranto, Toquinho al Fusco il 6 ottobre
Scheduled