Pubblicato alle ore 11:52

Ventennale del Csv Taranto, a Massafra il primo momento partecipativo

Ventennale del Csv Taranto, a Massafra il primo momento partecipativo

È iniziata nei giorni scorsi a Massafra la “tre giorni” del primo Momento partecipativo organizzato dal CSV Taranto, in occasione del suo ventennale, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale.


Primo atto è stata una manifestazione tenutasi al Teatro Comunale con i saluti istituzionali dell’Avv. Maria Rosaria Gugliemi, Assessore Politiche Sociali Comune di Massafra, e di Maria Antonietta Brigida, Vicepresidente CSV Taranto e del Prof. Gennaro Esposito del Direttivo del CSV Taranto. L’apertura dell’evento in musica è stata affidata alla Banda dell’ I.C. “De Amicis- Manzoni” di Massafra, diretta dai Maestri Girolamo Dipace, Chiara Ratti e Stefano Raguso.



In seguito si è tenuto “#VentidiComunità”, un laboratorio partecipato che, attraverso la facilitazione di Giulio Ferretto e Beatrice Leone di Comunitazione, ha condotto i presenti in un percorso di riflessione sul passato, condivisione del presente e costruzione di visioni di futuro per il volontariato e la comunità del territorio.

L’iniziativa è proseguita sabato pomeriggio e domenica mattina, nella “Casa in Metamorfosi” in Vico Notaristefano, 8 a Massafra, con “Il cibo racconta”, una serie di attività, proposte dalle Associazioni Il Ponte APS, Caritas Christi ODV, NordSud APS, il cui obiettivo è aggregare e produrre una nuova conoscenza sul cibo, nell’ottica di una maggiore sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Alle ore 17.30 di sabato 12 novembre si è svolto il convegno “Il cibo racconta. Sicurezza alimentare: sfide per il territorio”. I lavori sono stati introdotti dall’Avv. Gaia Silvestri, Presidente Il Ponte APS. Sono intervenuti il Prof. Nicola Grasso, Docente di Diritto costituzionale Unisalento, il Prof. Giovanni Pergolese, Chimico esperto in biotecnologie applicate, il Prof. Girolamo Russo, Accademico dell’Accademia nazionale dell’Olivo e dell’olio, e il Dott. Luciano Martucci, biologo e psicologo. Alle 20 la performance di danze tradizionali del sud del mondo a cura di Angelica Cardone.


Domenica 13 novembre “Il cibo racconta” propone una mattinata articolata in tre momenti: “Il cibo …tra detti e racconti popolari” con la presentazione di estratti editoriali e l’intervento del prof. Francesco Raguso, Dirigente dell’IISS “Mondelli Amaldi” di Massafra; “Il cibo…e i giochi” con l’esperienza della Fondazione Giga 2020 su “la gamification e l’educazione alimentare” e poi quella del banco alimentare di Caritas Christi ODV con la Dott.ssa Lorena Palanga.

Infine il workshop culinario con la proiezione di ricette e il laboratorio gastronomico di recupero, un focus bionutrizionale a cura di Francesco D’Ambrosio. La sicurezza nel corso della manifestazione è garantita dall’associazione di Protezione Civile S.E.R.

“In occasione del suo Ventennale – spiega una nota stampa – il CSV Taranto ha organizzato un programma di iniziative con lo scopo di coinvolgere il territorio provinciale: sono i “Momenti partecipativi”, il cui focus è lo sviluppo sostenibile declinato nelle sue diverse dimensioni. Sottolineato dal claim “Tra il dire e il fare: giovani, comunità, sostenibilità”, infatti, il percorso del ventennale del CSV Taranto è ispirato ai temi dello sviluppo sostenibile: non una mera celebrazione, quanto piuttosto un momento di svolta in cui, partendo dall’analisi del percorso compiuto in quattro lustri, il CSV Taranto intende porre le basi per interpretare al meglio il proprio ruolo di soggetto propulsore dello sviluppo della comunità, attraverso il riconoscimento, l’attivazione e l’accompagnamento del volontariato e delle energie positive presenti sul territorio provinciale”.


Annunci

Dove andare a Taranto