Pubblicato alle ore 9:34

Taranto, le foto dei reperti storici alla fermata del bus

Taranto, le foto dei reperti storici alla fermata del bus

Le foto dei reperti del MArTA adorneranno le fermate dei bus di Taranto. A partire dalla settimana prossima, in corrispondenza delle nuove stazioni d’attesa di “Kyma Mobilità – Amat”, saranno installati i primi 30 pannelli con le immagini dei reperti custoditi all’interno del museo archeologico.


Tutto ciò, a seguito di un accordo fra Comune, Kyma Mobilità – Amat e MArTA. Le foto digitali saranno collocate con sostituzione semestrale e saranno corredate di didascalie che inviteranno a prendere visione diretta all’interno del museo del singolo reperto, del quale è indicata l’esatta collocazione (sala e vetrina).



«Il MArTA, dunque – le parole dell’assessore Augusto Ressa, che ha ideato e diretto il progetto –, fa visita all’intera città, creando un’esposizione virtuale diffusa in tutti i suoi quartieri. L’iniziativa si inserisce nel programma dell’amministrazione Melucci, teso all’accessibilità e alla conoscenza da parte di tutti i cittadini del patrimonio culturale di Taranto e del suo territorio, riaffermando con orgoglio il ruolo centrale della cultura e della storia nel processo di riconversione della città, verso il nuovo modello di sviluppo esplicitato in “Ecosistema Taranto”».

Da oggi, più passeggeri sugli autobus di “Kyma Mobilità – Amat”

Rimane confermato l’obbligo per tutti di indossare la mascherina a bordo degli autobus, come la modalità per salire sul mezzo alle fermate: prima bisognerà aspettare che scendano i passeggeri dall’autobus, e poi si potrà salire a bordo. Sui sedili degli autobus di “Kyma Mobilità – Amat” sono già stati applicati gli adesivi con la scritta “Questo posto non deve essere occupato” in base alle nuove disposizioni della Fase3. Il DPCM dell’11 giugno scorso, in particolare, dispone che oggi (18 giugno) a bordo degli autobus oggi possa salire fino al 60% dei posti consentiti dalla carta di circolazione del mezzo (finora le percentuale era del 20% circa).



Annunci

Dove andare a Taranto

MarTA in musica, ecco la rassegna
from to
Scheduled