Taranto, il bus in fiamme era tra i più vecchi dell’Amat

Taranto, il bus in fiamme era tra i più vecchi dell’Amat

Sono in corso di accertamento le cause dell‘incendio del bus dell’Amat, nel pomeriggio di ieri, poco prima delle 14, nella centrale via Leonida, in prossimità del mercato Fadini. “Si tratta di un mezzo del 2005 – fa sapere il presidente della partecipata dei trasporti, Giorgia Gira – e rientra tra quelli più datati, ecco perché abbiamo dato il via all’acquisto di mezzi di ultima generazione che presto sostituiranno i vecchi nel nostro parco veicoli. Negli ultimi anni l’azienda sta acquistando autobus dotati di impianti di spegnimento automatico degli incendi, Ma quello incendiatosi, essendo tra i più datati, non ne era provvisto”.


Secondo la ricostruzione dell’episodio fornita dalla stessa Amat “il bus della linea 24 è andato improvvisamente a fuoco mentre percorreva via Leonida, nel tratto tra via Cugini e via Principe Amedeo. In alcuni minuti le fiamme hanno avviluppato il mezzo che è rimasto completamente distrutto. I passeggeri presenti a bordo non hanno riportato alcuna conseguenza grazie alla prontezza di spirito e alla velocità di reazione del conducente che non appena si è accorto della comparsa di un piccolissimo focolaio ha bloccato il bus, messo in salvo i viaggiatori e utilizzato i due estintori di bordo nel tentativo, rivelatosi vano, di spegnere le fiamme.
I vigili del fuoco, intervenuti prontamente sull’allerta dell’azienda, hanno poi domato e spento il fuoco. Sul posto sono successivamente intervenuti i mezzi specializzati per liberare la strada dalla carcassa del bus e l’Amiu per ripulire l’asfalto”.



Proprio sul fatto che, per fortuna,  non ci sono stati feriti si sofferma il presidente Gira. “Esprimo soddisfazione – scrive – perché è stata subito salvaguardata l’incolumità dei passeggeri ed, a nome di tutto il cda e dei dirigenti, esprimo un caloroso plauso al nostro conducente. La formazione acquisita durante i corsi organizzati dall’azienda e la sua reazione immediata hanno consentito di perseguire l’obiettivo prioritario di tutelare i passeggeri e la sua personale incolumità”.


Annunci

Dove andare a Taranto

Magno Greci ed Etruschi, una mostra al museo MArTa di Taranto
from to
Scheduled
Potenza, Festival dei 100 scalini: il programma
from to
Scheduled
Ecco ArchiTA, il Festival del Teatro Antico
from to
Scheduled