Se il volontariato diventa…. un’arte

Se il volontariato diventa…. un’arte

A Taranto il volontariato, con i suoi straordinari valori di solidarietà e gratuità, è diventato il motivo di ispirazione per la creatività pittorica degli studenti di sette istituti scolastici superiori del territorio.


L’incontro tra volontariato e scuola è avvenuto grazie al progetto “Il volontariato nell’arte”, promosso da una rete di associazioni di volontariato comprendente la “Marco Motolese”, la capofila, la Federconsumatori, Nomedia, il Movimento Shalom e Solirunners; il progetto è sostenuto dal Centro Servizi Volontariato di Taranto nell’ambito dell’Invito 2016 – Proposte in collaborazione con il CSV, nonché in collaborazione con la rete del progetto ReVES 2 sostenuto da Fondazione con il Sud.



Nell’ambito del progetto gli studenti delle scuole che hanno aderito all’iniziativa hanno dipinto, con la guida dei cocenti referenti, grandi opere pittoriche ispirandosi alla “mission” delle cinque organizzazioni di volontariato del progetto.

 

Le opere così realizzate hanno dato vita a una mostra-concorso allestita nella sede universitaria nella ex Caserma Rossarol in via Duomo a Taranto, vernissage inaugurato lo scorso 9 ottobre nell’ambito della XII Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà; in questa occasione la commissione giudicatrice, guidata dal maestro Antonio Rolla e comprendente i presidenti delle cinque associazioni del progetto, ha assegnato i quattro premi del concorso consistenti in altrettanti buoni spesa.

Il primo premio, un buono spesa di € 120, è andato all’IISS “Liside” con l’opera “Un giro insieme intorno all’anima” degli studenti Sara Castellano, Maria Ricatti, Dayana Lanzolla e Alagier Colley, guidati dalle prof.sse Anna Quaranta e Roberta Villa. Il secondo premio (buono € 80) è stato assegnato all’IISS “Calò” di Grottaglie con l’opera “La tavola a colori”, il terzo (buono € 60) al Liceo delle Scienze umane “Vittorino da Feltre” di Taranto con l’opera “Il sole esiste per tutti” e, infine, il quarto premio (buono € 30) al Liceo Ginnasio Statale “Aristosseno” per l’opera “I want you for Shalom”; sono state segnalate, inoltre, le opere degli studenti degli istituti scolastici IISS “De Ruggeri” di Massafra. Liceo Scientifico “Battaglini” e IPS “Cabrini” di Taranto.


 la-premiazione-della-mostra-concorso

Ora la mostra pittorica inizia il suo viaggio itinerante negli istituti scolastici che hanno partecipato al progetto, cominciando proprio dall’IISS “Liside” di Taranto i cui studenti hanno vinto il primo premio.

La mostra itinerante sarà inaugurata, alle ore 10.00 di venerdì 4 novembre, nell’Aula Magna presso la sede centrale dell’IISS “Liside”, in via Ancona n.91 a Taranto.

 

Nell’occasione Carmen Galluzzo Motolese, presidente dell’associazione capofila “Marco Motolese”, ha spiegato che «la pittura e il disegno sono stati la prima forma di comunicazione esistente, molto prima che l’uomo sviluppasse un proprio linguaggio parlato. Infatti, in epoche in cui non esistevano giornali, macchine fotografiche, computer, telefoni, televisioni o social network, la pittura ha costituito uno dei principali mezzi per tramandare ai posteri messaggi e testimonianze; in tal senso la pittura ha rappresentato anche uno strumento di denuncia della realtà e della società da parte degli artisti, un vero precursore dei mass media. Con questo progetto le cinque associazioni di volontariato partecipanti hanno inteso divulgare e promuovere il volontariato nel mondo della scuola attraverso il linguaggio dell’arte».


Annunci

Dove andare a Taranto

Teatro Orfeo, i nomi della stagione teatrale
from to
Scheduled
Teatro Fusco, ecco i nomi della nuova stagione teatrale e musicale
from to
Scheduled
"Casavola", la nuova stagione di spettacoli
from to
Scheduled