Luci e ombre nella gestione dell’emergenza covid-19. Le segnalazioni dell’Anaao

Luci e ombre nella gestione dell’emergenza covid-19. Le segnalazioni dell’Anaao

Luci e ombre nella gestione dell’emergenza covid-19. E’ quanto evidenzia in una nota stampa il dottor Giancarlo Donnola, segretario aziendale e consigliere nazionale di Anaao Assomed di Taranto. Il responsabile sindacale valuta positivamente la decisione di fare del Moscati l’ospedale provinciale di riferimento per il coronavirus, ma a suo avviso le criticità non mancano.


“Per quanto riguarda il Moscati come ospedale Covid – scrive Donnola – è possibile che nessuno sia al corrente del fatto che, pur in presenza di quello che sembra un ottimo percorso elaborato per il 118, le ambulanze sono costrette a portare i pazienti sospetti Covid al SS. Annunziata o in altri ospedali perché la legge le obbliga a dirigersi verso un Pronto Soccorso? Mentre quello del Moscati è ancora un Posto di Primo Intervento. Quanto ci vorrà per attuare quella trasformazione da PPI in PS chiesta, evidentemente non senza un motivo, dalle Organizzazioni sindacali? Nota positiva: tutte le ambulanze, tra un trasporto e l’altro, vengono sanificate a cura dell’ASL e almeno sotto questo punto di vista sembra si possa stare tranquilli”.



Il rappresentante dell’Anaao sottolinea un altro episodio. “Ieri – si legge nella nota stampa – sembra che fossero appoggiati otto pazienti in Chirurgia Vascolare e ricoverati tredici sospetti covid in Medicina (del SS. Annunziata, ndr), tra l’altro in ambedue le sezioni. Quindi i sospetti covid continuano ad arrivare in questo reparto nelle more di quello che dovrebbe essere la prossima, ma non si conoscono date certe, istituzione della Medicina Covid al Moscati”.


Annunci

Dove andare a Taranto

Teatro Orfeo, i nomi della stagione teatrale
from to
Scheduled
Teatro Fusco, ecco i nomi della nuova stagione teatrale e musicale
from to
Scheduled
"Casavola", la nuova stagione di spettacoli
from to
Scheduled