Pubblicato alle ore 9:46

Ilva, gli operai occupano Palazzo di città

Ilva, gli operai occupano Palazzo di città

La vertenza Ilva richiede un’attenzione maggiore da parte della città e delle sue istituzioni, a cominciare dal Comune e dal primo cittadino di Taranto. Questo il senso della protesta inscenata dagli operai dello stabilimento siderurgico e dalle segreterie provinciali di Fim, Fiom, Uilm. Una cinquantina di lavoratori hanno dapprima effettuato un sit in sotto Palazzo di città e poi hanno occupato l’aula consiliare chiedendo di parlare con il sindaco Ippazio Stefàno. Con gli operai i segretari generali di Fim, Fiom, Uilm Valerio D’Alo, Giuseppe Romano e Antonio Talò.


“E’ necessario che la città faccia blocco unico per affrontare al meglio la vertenza Ilva”, questo il messaggio che lavoratori e sindacati rivolgono al sindaco in un documento. All’incertezza sul futuro dello stabilimento, le tute blu aggiungono il recente rinnovo dei contratti di solidarietà per oltre 3.500 unità e il rifiuto dell’azienda di integrare il salario. Nei giorni scorsi anche a Genova sono state attuate proteste dei lavoratori Ilva.



 


Annunci

Dove andare a Taranto

MarTA in musica, ecco la rassegna
from to
Scheduled