Il Cus Jonico rilancia sul parquet della B

Il Cus Jonico rilancia sul parquet della B

“Sono contento di quello che la squadra ha fatto lo scorso anno e mi fa piacere restare al fianco della società anche nella prossima stagione”.


Così Renè de Picciotto, si legge in una nota della società rossoblu, “ha confermato il suo impegno al fianco del CJ Basket Taranto anche per il prossimo campionato di serie B, il secondo di fila di questo supporto da parte dell’ex banchiere, immobiliarista e imprenditore che da alcuni anni a questa parte ha deciso di investire, e tanto, in Puglia, soprattutto nel Salento, ma che dallo scorso anno ha anche avvicinato seriamente il tarantino, iniziando proprio dal supporto al basket rossoblu targato CJ con il suo marchio Palazzo BN, un elegante palazzo storico, nel centro di Lecce, cuore salentino della Puglia, recentemente restaurato e riconvertito in un tempio per l’ospitalità e la gastronomia locale” spiegano dalla scoietà jonica.



“Siamo onorati di poter avere ancora il supporto di Renè de Picciotto dalla nostra – commentano all’unisono i vertici societari rossoblu – persona squisita che si è dimostrata subito interessata al nostro progetto di pallacanestro sposandolo appieno. Un accordo che continuerà sulla falsariga di quanto di buono fatto e tracciato lo scorso anno e che si spera possa essere di pungolo e garanzia ancora una volta per l’apparato socio economico locale”.

Il primo passo fondamentale per iniziare la nuova stagione era stato effettuato nei giorni scorsi dai soci. Il vicepresidente Conversano: “Abbiamo le idee chiare sul progetto tecnico”

È stata infatti completata nei giorni scorsi la ricapitalizzazione della società rossoblu, un atto formale e dovuto allo stesso tempo propedeutico per chiudere la pratica dell’iscrizione alla prossima serie B del campionato di Lega Nazionale Pallacanestro, il secondo consecutivo, il sesto della quasi cinquantennale storia del club rossoblu.


“Una ricapitalizzazione spinta dalla famiglia Conversano e che ha avuto nella Banca di Taranto e nel suo presidente Catello Miro un ruolo fondamentale” hanno spiegato dalla società rossoblu (foto dirigenti di Aurelio Castellaneta).

“La stagione scorsa è stata un sogno anche se ci siamo svegliati a un passo dal realizzarlo – ha detto il vicepresidente Roberto Conversano – ma ovviamente è stato anche un anno di sacrifici importanti, anche economici per motivi facilmente intuibili legati all’emergenza covid. La chiusura (al pubblico, ndr) dei palazzetti è stata una brutta mazzata se pensiamo all’entusiasmo che i risultati della squadra hanno creato nell’ambiente cestistico e nella città tutta. Detto questo non mi stancherò mai di dire che vogliamo, ci auguriamo, che la città, il territorio e il suo tessuto socio economico rispondano presente a quelli che sono i nostri sacrifici di fare sport ad alto livello per i colori rossoblu”.

La nuova stagione del CJ Basket Taranto può finalmente partire, anzi a dire il vero non si è mai fermata. “Assolutamente – ha sottolineato Conversano nei giorni scorsi – non siamo rimasti fermi nemmeno in questi giorni di calma apparente. Lo staff tecnico e il ds Appeso stanno scandagliando il mercato, abbiamo le idee chiare sulla squadra da costruire e presto arriveranno i primi tasselli”.


Annunci

Dove andare a Taranto

Magno Greci ed Etruschi, una mostra al museo MArTa di Taranto
from to
Scheduled
Potenza, Festival dei 100 scalini: il programma
from to
Scheduled
MArTA, in diretta social una conferenza sulla Taranto rupestre
Scheduled