Pubblicato alle ore 10:52

Il Cus batte Avellino e già punta su Monopoli

Il Cus batte Avellino e già punta su Monopoli

Il Cus Jonico Taranto ha sconfitto al Palafiom la Del Fes Avellino nella 19sima giornata del campionato di serie B, girone D (in copertina, il rossoblu Conti al tiro – foto Aurelio Castellaneta).


Il quinto successo in sei gare per la squadra di coach Olive porta la firma di Conti (23 punti) Diomede (21, 3/4 da tre) e Ponziani (20) a tratti immarcabile per i lunghi irpini. Ci sono gli 11 di Biagio Sergio e la prova di squadra da applausi. Di rilievo i dieci assist di Erkmaa. Non è stato facile avere la meglio su Avellino, che con Hassan e Basile è stato a lungo in partita e che ha patito a metà terzo l’infortunio di Spizzichini.



Coach Olive parte con Erkmaa, Sergio, Ponziani, Conti, Gambarota. Coach Di Benedetto risponde con Spizzichini, Cardià, Hassan, D’Andrea, Basile.

Polveri bagnate in avvio, il gol lo segna Spizzichini dalla lunetta. Il CJ cancella lo zero dal punteggio con il canestro di Conti dopo 2’, risponde Caridà. L’avvio è comunque confortante per Taranto che di lì in poi piazza un break importante, 8-0, trascinata da Erkmaa in versione grande assist man a ispirare la mano di Conti, Ponziani (entrambi canestro con fallo e libero a segno) e Gambarota. La schiacciata di Spizzicchini prova a svegliare i suoi ma l’inerzia resta dei rossoblu che arrivano fino al +10, 15-5. Sembra una partita in discesa ed invece Avellino la riapre con due triple di Agbrogan e Basile fino al -2 di Hassan con controbreak di 0-8. Taranto torna a segnare con capitan Diomede ma un’altra tripla di Hassan porta gli ospiti a -1 a fine primo quarto, 17-16.

Il sorpasso però pare nell’aria e si concretizza dopo pochi possessi del secondo quarto con i liberi di Hassan per il pareggio e il 20-21. Lo stesso Hassan mette a segno il +3. Il CJ resta in scia con capitan Diomede. Poi coach Olive rimanda in campo Biagio Sergio che lo ripaga con la tripla del 24-24. Taranto torna in fiducia e ritrova la via del canestro, con Conti e Ponziani restituendo il parziale di 7-0 per il controsorpasso fino al 28-24. Cepic trova una tripla vitale per l’inerzia della partita di Avellino che torna in ritmo ma Taranto non si scompone continua ad attaccare con ordine, lo dimostrano la tripla di Sergio, il canestro da palla recuperata di Erkmaa e i liberi di Conti per andare all’intervallo avanti 37-32.


Il terzo quarto si apre alla grande per Taranto che va a +10 con la tripla di Conti e il canestro di Ponziani. Basile e Spizzichini riportano sotto Avellino restituendo il break di 5-0 ma proprio segnando il canestro del 42-37 il lungo della Del Fes ricade male col peso del corpo sulla caviglia. Il suo urlo di dolore scuote tutto il Palafiom che lo applaude mentre lascia il palazzetto sulla barella. Si riprende a fatica, Avellino accusa il colpo. Ponziani, Sergio e la tripla di Erkmaa danno il +11 ai padroni di casa. Irpini encomiabili, restano in partita con Carenza e Hajrovic. In chiusura di terzo quarto ci pensa la tripla di Sergio e il canestro di Conte a ristabilire le distanze, 63-51.

In apertura di ultimo quarto Taranto mette le cose in chiaro e ci pensa capitan Diomede che sale in cattedra con due triple di fila dall’angolo, Ponziani fa il resto danzando nel pitturato con due canestri, un fallo e un libero a segno. Alla fine della fiera il CJ si ritrova a +19 con la partita in ghiacciaia. Mai però abbassare la guardia perché Avellino gioca fino alla fine, Carenza e Basile sono gli ultimi ad arrendersi e allora ci vuole una terza, risolutiva, tripla di Diomede per evitare inutili palpitazioni finali. Il resto è gestione dei possessi, anche perché Conti e Ponziani hanno la mano calda. I rossoblu vanno anche a +23. Coach Olive concede spazio e minuti agli under, oltre Carone, Cianci, Porcelluzzi e Liace fino all’ultima sirena che certifica il 91-73 finale. Domenica prossima trasferta a Monopoli per continuare la corsa verso la zona playoff e la post season.

CJ BASKET TARANTO – DEL.FES AVELLINO 91-73

CJ Basket Taranto: Alberto Conti 23 (6/8, 1/1), Manuel Diomede 21 (2/3, 3/4), Riziero Ponziani 20 (8/11, 0/2), Biagio Sergio 11 (0/0, 3/5), Hugo Erkmaa 5 (1/2, 1/2), Giovanni Gambarota 4 (1/2, 0/2), Ricards Klanskis 4 (1/2, 0/0), Gianmarco Conte 3 (1/3, 0/3), Matteo Carone 0 (0/0, 0/2), Andrea francesco Liace 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Porcelluzzi 0 (0/0, 0/0), Luca Cianci 0 (0/0, 0/0). All. Olive.

Del.Fes Avellino: Norman Hassan 17 (5/9, 1/4), Giuseppe nicolò Basile 14 (2/4, 3/6), Stefano Spizzichini 9 (4/6, 0/1), Allen Agbogan 8 (2/3, 1/1), Tarik Hajrovic 6 (3/5, 0/0), Giovanni Carenza 5 (1/2, 1/4), Luka Cepic 5 (1/3, 1/2), Tommaso Ense 5 (1/1, 1/1), Matteo Caridà 3 (1/1, 0/2), Daniele D’andrea 1 (0/3, 0/0), Marco Venga 0 (0/1, 0/0). All. Di Benedetto.

Arbitri: Claudio Berlangieri di Trezzano sul Naviglio (MI) e Fulvio Di Pilato di Paderno Dugnano (MI). Parziali: 17-16, 20-16, 26-19, 28-22. STAT TA – Tiri liberi: 27 / 34 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Gianmarco Conte 8) – Assist: 22 (Hugo Erkmaa 10); STAT AV – Tiri liberi: 9 / 13 – Rimbalzi: 23 4 + 19 (Stefano Spizzichini, Tarik Hajrovic, Giovanni Carenza 5) – Assist: 18 (Norman Hassan 9).


Annunci

Dove andare a Taranto

MarTA in musica, ecco la rassegna
from to
Scheduled