Pubblicato alle ore 17:31

Destinazione Italia… ma il treno di Renzi non ferma a Taranto

Destinazione Italia… ma il treno di Renzi non ferma a Taranto

C’è grande attesa per l’arrivo del convoglio renziano “Destinazione Italia”. Ma il leader del Pd e il suo treno non viaggiano in direzione di Taranto. Si fermeranno nei dintorni. A distanza di sicurezza, lontano dai veleni dell’Ilva e del congresso provinciale e forse, da eventuali contestazioni. Sul sito del Pd Taranto è indicata come una delle tappe, ma Matteo Renzi nel capoluogo ionico domani non si farà vedere nemmeno stavolta.


I tarantini dovranno rinunciare all’incontro con il segretario nazionale Dem, con i dirigenti, i parlamentari e i sindaci  che, viene spiegato sulla pagina web del treno “attraversano il Paese per un fitto dialogo con l’Italia profonda. Il famoso Paese reale, quello che non cattura l’attenzione di giornali e tv ma che costituisce la vera ricchezza dell’Italia”. Ah ecco, forse di Taranto si parla già troppo su giornali e tv: scioperi, 4mila esuberi, maxi processi per disastro ambientale, amianto, diossina, tavoli istituzionali, ministri che vanno e vengono. Meglio un salutare bagno di folla in provincia.



Il treno, dunque, domani sera farà sosta alle 21 alla stazione di Grottaglie. Se in futuro Renzi dovesse scegliere l’aereo per effettuare un altro tour nel Paese reale, gli ricordiamo che a Grottaglie c’è pure un aeroporto perfettamente funzionante, ma pressochè inutilizzato. Dalla ridente cittadina delle ceramiche (che guarda caso dista pochi chilometri dal paese natale del pretendente renziano alla segreteria provinciale Pd), Matteo si sposterà a Ginosa (comune a guida cinque stelle) per incontrare una delle eccellenze del territorio ionico: il noto e bravo sarto e creatore di camicie Angelo Inglese. Sabato i vagoni di Destinazione Italia raggiungeranno Bari e Matera.


Annunci

Dove andare a Taranto

MarTA in musica, ecco la rassegna
from to
Scheduled