Cus Jonico Taranto eliminato in Supercoppa

Cus Jonico Taranto eliminato in Supercoppa

CJ BASKET TARANTO – LA PIETRA MONOPOLI 68-76


(14-17, 12-23, 25-19, 17-17)



CJ Basket Taranto: Alberto Conti 22 (8/10, 1/3), Manuel Diomede 15 (1/5, 1/6), Riziero Ponziani 11 (4/9, 0/0), Hugo Erkmaa 8 (1/2, 2/3), Giovanni Gambarota 8 (1/1, 2/6), Biagio Sergio 2 (0/1, 0/5), Fatih Mehmedoviq 2 (1/3, 0/0), Matteo Bonaccorsi 0 (0/1, 0/1), Luca Cianci 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Porcelluzzi 0 (0/0, 0/0), Matteo Carone 0 (0/0, 0/0). All. Olive.

La Pietra Monopoli: Giovanni Laquintana 27 (5/9, 4/10), Andrea Albertini 13 (3/3, 2/3), Michelangelo Laquintana 11 (1/5, 2/6), Andrea Lombardo 8 (1/2, 2/5), Mauro Torresi lelli 7 (2/2, 1/3), Vittorio Visentin 5 (2/4, 0/1), Jacopo Ragusa 4 (2/3, 0/0), Matteo Annese 1 (0/2, 0/1), Nunzio Sabbatino 0 (0/0, 0/0), Dario Notarangelo 0 (0/0, 0/0), Gaetano Muolo 0 (0/0, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0). All. Carolillo.

Arbitri: Danny Lillo e Davide Galluzzo di Brindisi. Spettatori: 400 circa. STAT TA: Tiri liberi: 18 / 25 – Rimbalzi: 37 9 + 28 (Riziero Ponziani 8) – Assist: 14 (Manuel Diomede, Hugo Erkmaa 4). STAT MO: Tiri liberi: 11 / 17 – Rimbalzi: 26 4 + 22 (Andrea Lombardo 7) – Assist: 10 (Giovanni Laquintana 4)


Comincia male la stagione del Cus Jonico Taranto, eliminato ieri sera al Palafiom dalla Action Now Monopoli padrona della prima parte di gara (secondo periodo dominato) e sempre in grado di gestire i tentativo di ritorno dei tarantini. Coach Olive sta cementando un gruppo nuovo, ieri trascinato da Conte e Diomede, ma che per affrontare la B dovrà trovare quanto prima una precisa identità.

La cronaca

Alla fine a fare la differenza è stato il break iniziale. Al rientro dagli spogliatoi, Conti e Diomede hanno alzato il ritmo delle giocate tentando di chiudere il gap. Nel finale, però, Monopoli trascinato dall’ex Vanni Laquintana (27 punti) ha tenuto il vantaggio portando a casa partita e passaggio del turno (derby col Bisceglie).

Coach Olive vara il primo quintetto della stagione con Diomede, Erkmaa, Ponziani, Conti e Sergio. Coach Carolillo risponde con i due Laquintana, Lombardo, Visentin, Albertini.

Erkmaa a mettere a segno il primo canestro del 2021/22. Lombardo pareggia. Ad accendere la buona cornice del Palafiom con buona rappresentanza ospite ci pensa Conti, tripla, 5 punti in fila e 9-5 CJ. Ma M. Laquintana e Albertini impattano subito il punteggio. Si gioca punto a punto con la tripla di Gambarota a sparigliare il punteggio a cui risponde alla stessa maniera l’ex Vanni Laquintana che proprio nel finale di quarto sigla il 14-17 per gli ospiti.

Nel secondo quarto Monopoli allunga il break, ancora Vanni Laquintana e poi Ragusa completano il 13-0 di parziale che fa pendere il punteggio a favore di Lapietra 15-25. Coach Olive ruota la panchina. Arriva la reazione rossoblu con la tripla di Erkmaa e il canestro di forza da sotto di Ponziani per il -7 ma Monopoli riallunga con la tripla di Lombardo. Buona voglia di mettersi in luce di Mehmedoviq e con Diomede Taranto torna sotto a -6. Ma il finale di quarto sorride ancora agli ospiti che trovano i canestri di Laquintana e la tripla di Albertini andando all’intervallo avanti 40-26.

Al ritorno in campo ci pensa dapprima Ponziani a suonare la carica, Diomede recepisce e colpisce, con lui anche Erkmaa con la tripla del -9. Monopoli però ha una buona media dalla lunga distanza (11/29 alla fine) e riallunga con 5 punti di Albertini. Ancora Ponziani e Diomede ma stavolta è Conti che ha un grande impatto sul match, Taranto torna a -9 costringendo coach Carolillo a chiamare timeout. Il CJ è in fiducia, va anche a -7 per un attimo con Gambarota e non si scompone davanti alle solite triple di Albertini e Torresi per chiudere in scia 51-58 con la tripla di Gambarota.

In apertura di ultimo quarto, spinto dal pubblico del Palafiom, Taranto prova l’aggancio ma il ferro sputa le triple del -5 prima di Gambatora e poi di Diomede. L’altro ferro è invece benevolo con Michelangelo Laquintana, –11 e tutto da rifare. Eppure il CJ ci crede sempre, Conti segna, segna ancora e subisce pure il fallo per il libero per un totale di 5 punti e -6 con una vita da giocare. Le gambe sono molli nel finale per entrambe le squadre e la palla pesa così tanto che finisce per essere persa più volte tra passaggi sbagliati e infrazioni varie. L’appoggio a canestro di Laquintana vale il +9 per Monopoli che pare una sentenza eppure Diomede e Conti sono gli ultimi ad arrendersi, il capitano rossoblu dalla lunetta realizza il -5 con due minuti da giocare. La tripla di Vanni Laquintana, addirittura bissata poco dopo, mette fine alle speranza rossoblu di ribaltarla. Monopoli va avanti in Supercoppa. Taranto si ferma qui e dà appuntamento al primo week end di ottobre contro Ragusa, sempre al Palafiom, per la prima di campionato.


Annunci

Dove andare a Taranto

A Martina Franca evento nazionale del settore moda e confenzioni
from to
Scheduled
Grottaglie, al via il Concorso di Ceramica Contemporanea
from to
Scheduled