Copertura parchi minerali, Cimolai scrive a Regione Puglia e Comune di Taranto

Copertura parchi minerali, Cimolai scrive a Regione Puglia e Comune di Taranto

Cimolai ha inviato nei giorni scorsi una lettera al presidente della Regione Puglia e al Sindaco di Taranto. Nella missiva, a firma dello stesso ing. Luigi Cimolai, l’impresa ribadisce la propria disponibilità a completare la copertura dei parchi minerali ex Ilva, indipendentemente dalla controversia in atto con Arcelor Mittal.


Cosa c’è realmente a monte di questa iniziativa? Perchè l’azienda si rivolge a Rinaldo Melucci e a Michele Emiliano nel mezzo di un contenzioso legale? Nella lettera Cimolai ricorda la strategicità della copertura dei parchi minerali e il positivo impatto che il completamento dell’opera avrebbe avuto nel processo di contenimento dell’inquinamento sull’area di Taranto.



Ma non è solo filantropismo. C’è dell’altro: uno spiccato senso di orgoglio aziendale. Nella sua storia settantennale Cimolai sostiene che mai aveva lasciato un’opera incompiuta. L’impresa vanta costruzioni importanti nel mondo: dalla copertura della centrale di Chernobyl, alle paratoie per il raddoppio del Canale di Suez.

Insomma, tra le righe, Cimolai sembra non gradire una macchia che potrebbe sporcare il suo “cursus honorum”.

In ogni caso, nei prossimi mesi si tornerà a parlare della copertura dei Parchi Minerali e Fossili. La vicenda, infatti, investirà la nuova compagine aziendale di cui fa parte anche lo Stato italiano con Invitalia.


Stando a quanto dichiara Cimolai, l’opera è realizzata al 99,5% per quanto attiene il Parco Minerali e al 96% per la copertura del Parco Fossili. Incompleto come è ora, questo intervento, oltre ad essere fortemente ingombrante e impattante visivamente, non svolge pienamente la funzione per la quale è stato concepito: contenere lo spargimento sulla città del particolato più grossolano.


Annunci

Dove andare a Taranto

Magno Greci ed Etruschi, una mostra al museo MArTa di Taranto
from to
Scheduled
Potenza, Festival dei 100 scalini: il programma
from to
Scheduled
Ecco ArchiTA, il Festival del Teatro Antico
from to
Scheduled