Skip to main content

Contributi, polemica sui fondi a 27 società sportive

Pubblicato | da Redazione

Ventisette contributi per ventisette società sportive. Niente di male.

Il Comune tra i suoi doveri e le sue possibilità ha quello di supportare le associazioni di cittadini; se poi si tratta di spot dilettantistico e partecipato, anche meglio (con tutto quello che significa  in termini di socializzazione ed educazione sportiva). Ma la delibera non convince la commissione Servizi. E vi spieghiamo perché.

L’assessoraro allo sport Comune di Taranto porta  così in Giunta, prima di Natale, una delibera (leggi) che distribuisce  circa 15mila euro tra sportive dilettantistiche o di promozione sociale, come prevede la legge nei suoi vincoli di assegnazione. Si va dal gruppo sportivo della Polizia Locale all’Endas, passando per alcune (poche) società note e meno note del panorama agonistico tarantino. La delibera, approvata dalla Giunta, non piace però a molti consiglieri comunali tanto che due giorni fa, durante i lavori della comissione Servizi, è emersa l’intenzione di chiedere chiarimenti  all’assessore Cosa con una lettera formale. Si intende conoacere i criteri di assegnazione adottati e soprattutto perché  27 società sportive locali (a fronte di una platea  ben più ampia) abbiano fruito di questo piccolo, ma sempre utile, contributo economico. Forse, sarebbe stato il caso di avviare un bando invece di spargere fondi a pioggia?

Intanto, l’assessorato allo Sport ha annunciato novità importanti per lo stadio Iacovone in attesa di capire cosa e come si stia programmando per la riqualificazione del Camposcuola.

IL DEL COMUNE: TUTTO PRONTO PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL CAMPO B STADIO E. IACOVONE

‘L’anno 2016, in ambito sportivo e di relativa impiantistica, parte con le prime certezze, che confermano il mantenimento degli impegni presi dall’Amministrazione Comunale di Taranto, in ordine alla riqualificazione del Campo B dello Stadio Erasmo Iacovone.
Proprio in una delle ultime sedute di giunta dell’anno 2015, infatti, è stato approvato il progetto definitivo del Campo B che prevede il rifacimento del terreno di gioco in erba sintetica di ultima generazione, l’impianto di illuminazione e la tribunetta per gli spettatori. Un intervento che ha previsto l’impegno della spesa di 780.000 euro che sono già disponibili in bilancio e aspettano solo di essere spesi – spiega l’assessore Cosa – a breve sarà emesso il bando di gara che porterà alla scelta del soggetto che realizzerà i lavori e quindi passerà alla posa in opera di quello che diventerà il primo ed unico campo di calcio ad 11 in erba sintetica della città di Taranto. Un risultato molto importante, voluto con forza dal sindaco Stefàno in primis ma anche dagli Assessori Francesco Cosa e Gionatan Scasciamacchia, dopo la massima condivisione dell’intero Consiglio Comunale che ha previsto l’impegno economico nel bilancio di previsione. Finalmente i nostri giovani –  dichiara l’Assessore Cosa – potranno usufruire di un impianto all’avanguardia evitando così di andare fuori città come accaduto negli ultimi anni, sottoponendo anche le relative famiglie e società sportive a numerosi sforzi.
Ovviamente, continua l’Assessore allo Sport, l’impegno dell’Amministrazione Comunale sarà rivolto anche agli altri impianti sportivi cittadini, specie dopo il recente D.L. N. 185 del 2015 che offre agli Enti Locali ma anche alle Associazioni ed Enti Sportivi, in ambito di finanziamento e gestione degli impianti’.