“C’è troppa gente”. Il sindaco di Pulsano (Taranto) non riapre le spiagge pubbliche

“C’è troppa gente”. Il sindaco di Pulsano (Taranto) non riapre le spiagge pubbliche

Spiagge prese d’assalto e strade intasate di auto. Prove d’estate sulle coste ioniche. Molta gente. Troppa, considerate le restrizioni in vigore per l’epidemia di covid-19 tutt’ora attiva. Ogni giorno contiamo nuovi contagi e decessi eppure per molti il coronavirus sembra non essere mai esistito.


Quanto accaduto ieri, a spiagge pubbliche e in concessione, ancora chiuse (la riapertura ufficiale decorre oggi, ndr), ha indotto il sindaco di Pulsano, Francesco Lupoli a rinviare di una settimana la riapertura delle spiagge libere. Nessun rinvio, invece, per i lidi in concessione che da oggi possono riprendere l’attività. L’annuncio è arrivato ieri sera, a tarda ora, con messaggio in diretta Facebook (guarda il video).



“Ho visto troppa gente in spiaggia – spiega il primo cittadino – ed ho deciso di intervenire poichè la responsabilità di gestire questa situazione è stata data ai sindaci attraverso un’ordinanza della Regione che ci è stata notificata solo venerdì. Le spiagge pubbliche di Pulsano resteranno chiuse sino al 31 maggio 2020. Non c’è buon senso tra la gente, allora il distanziamento fisico lo realizzeremo noi picchettando le spiagge libere e delimitando le aree secondo le indicazioni dell’ordinanza regionale. Utilizzeremo questa settimana per questi lavori”.


Annunci

Dove andare a Taranto

Teatro Orfeo, i nomi della stagione teatrale
from to
Scheduled
Teatro Fusco, ecco i nomi della nuova stagione teatrale e musicale
from to
Scheduled
"Casavola", la nuova stagione di spettacoli
from to
Scheduled