Processo Ilva, colpo di scena: torna tutto nelle mani del gup 

Processo Ilva, colpo di scena: torna tutto nelle mani del gup 

La Corte decide per il rinvio dei fascicoli  al Gup, che dovrà pronunciarsi nuovamente sulle richieste di rinvio a giudizio. Verrà così sanata la lacuna fatta rilevare in aula dalla Procura.
Ambiente Svenduto compie un passo indietro per evitare sorprese più in là.  Un freno per il maxi processo Ambiente svenduto ripreso oggi a Taranto.
Alla sbarra 44 persone fisiche e tre società accusate di vari reati tra cui disastro ambientale. Quella odierna sarebbe dovuta essere la prima vera udienza del processo cominciato formalmente lo scorso 20 ottobre. Le prime due sono state vanificate da un’omessa notifica e dallo sciopero degli avvocati. Anche stamattina, però, il dibattimento non è entrato nel vivo.


Il sostituto procuratore Pietro Argentino, come detto, ha notato che nel resoconto dell’udienza del 23 luglio non è specificato il nome del difensore d’ufficio di una decina di imputati i cui legali quel giorno erano assenti. Il nome del difensore d’ufficio è però presente nella sentenza del Gup.
Secondo la Procura la questione si sarebbe potuta sanare con un provvedimento della Corte. I rappresentanti della difesa, invece, hanno sostenuto che si trattava di una nullità assoluta. Al termine della camera di consiglio la Corte d’Assise ha rimesso gli atti al Gup.




Annunci

Dove andare a Taranto

Magno Greci ed Etruschi, una mostra al museo MArTa di Taranto
from to
Scheduled
Potenza, Festival dei 100 scalini: il programma
from to
Scheduled
A Spazioporto la mostra fotografica "Jova Beach Party"
from to
Scheduled